Senza Camper… nella Galilea delle Genti

da

Il Camper è quello di padre Agostino Rota Martir, prete missionario nel Campo Rom di Coltano (Pisa), che in questi giorni è rimasto senza mezzo perchè…

Sono quasi 3 settimane che sono senza camper. Sto rifacendo il motore, oltre ad avere i suoi anni, ti puoi immaginare i kilometri fatti. Mi sono deciso di fargli un bel rifacimento, rettifica del motore: costoso ma inevitabile.

Non avere un proprio mezzo qui al campo è veramente penalizzante, il mezzo pubblico passa a circa 3 kilometri, 3 corse al giorno per Pisa.
Per Livorno, che è più comodo per le spese quotidiane niente autobus, ti tocca chiedere un auto o chiedi a qualcuno di farti la spesa. Mi è più chiaro ora comprendere le tante richieste che mi fanno i Rom senza una macchina.

“Qualcuno rimandava di qualche ora il suo uso per imprestarmi l’auto”

Per le Messe di sabato e domenica chiedo ai Rom di imprestarmi per qualche ora la loro macchina. Ne ho sempre avuta una a disposizione, e mi ha sorpreso tanto la loro disponibilità. Qualcuno rimandava di qualche ora il suo uso per imprestarmi l’auto.

Questa sera sono andato a dire Messa a Savane, era la prima volta che ci andavo in quella parrocchia, mi accoglie il sagrestano e mi chiede da dove vengo. Facciamo una breve conversazione per conoscerci, ma lo sento un pò prevenuto nei confronti dei rom e quando viene a sapere che sono mussulmani subito mi chiede se forse anch’io prego come loro, piegandomi  sulle ginocchia. Gli rispondo che l’importante è pregare Dio, anche in quella posizione!

Aveva un tono ovviamente di derisione.

Gli ho risposto che ho avuto la possibilità di venire a celebrare la Messa ad Avane grazie ad un rom mussulmano che mi ha prestato la sua macchina.

Gli ho anche detto che mi sembrava molto bello che un mussulmano, con la sua generosità mi ha permesso di celebrare la Messa qui da loro.

Anche questa è Grazia che si manifesta nella “Galilea delle genti”.

Ciao,
Ago

Nella Foto il Camper di p. Agostino in riparazione. Credits: p. Agostino Rota Martir

Vuoi ricevere il Cammino Formativo?
Iscriviti alla nostra Newsletter.