è l’organismo pastorale della Chiesa particolare finalizzato a “promuovere, sostenere e coordinare, anche in collaborazione con altri uffici, enti e organismi, la pastorale missionaria sul territorio e nel mondo”.

Il CMD agisce in stretta collaborazione con gli altri Uffici diocesani nell’elaborazione e attuazione dei programmi di pastorale unitaria, nello spirito per cui la missione ad gentes si pone come “costante orizzonte” e “paradigma per eccellenza”.

Il Direttore

Il Direttore del CMD è nominato dal Vescovo che può sceglierlo tra i presbiteri, i diaconi, i religiosi e le religiose o i laici della propria Diocesi. Sarà persona di sua fiducia, dotata della necessaria sensibilità e competenza. Per sensibilità si intende quella spiritualità che lo fa essere in profonda sintonia con quanti si impegnano per la missione sul territorio e nelle diverse regioni del mondo. Per competenza si intende la conoscenza della missione, sotto il profilo sia teologico e spirituale, sia delle condizioni e dei problemi della missione nel mondo.

L’Equipe Fraterna e Itinerante

Alcune esperienze in corso suggeriscono la nuova visione del CMD organizzato come equipe fraterna. L’equipe si propone come realtà ecclesiale, fondando il proprio stare assieme sulla Parola e sullo Spirito e incarnando la stretta relazione tra “comunione e missione”. I membri dell’equipe non si ritrovano solo per progettare e realizzare piani di lavoro, ma per testimoniare. La fraternità dice anche corresponsabilità e, quindi, apertura reciproca, condivisione delle conoscenze e delle decisioni. È anche equipe itinerante, perché si muove sul territorio diocesano per fermentare ovunque le comunità con lo stesso spirito ecclesiale e lo stesso dinamismo missionario.

La Consulta Missionaria

Il CMD normalmente promuove la Commissione o Consulta Missionaria Diocesana come organo rappresentativo del cosiddetto “mondo missionario” presente in Diocesi. Essa è “luogo di comunione, di studio, di consultazione e di elaborazione di proposte missionarie. Alla Commissione o Consulta Missionaria Diocesana possono essere invitate o aderire su base volontaria tutte le realtà impegnate in diversi modi e per diversi carismi nella o per la missione ad gentes. È luogo di comunione, di studio, di consultazione e di elaborazione di proposte missionarie, in particolare in vista della stesura, realizzazione e verifica di un progetto missionario diocesano.