Il gruppo “Amici del Burkina” nasce dalla volontà di alcuni giovani del Valdarno che al rientro dall’esperienza in Burkina Faso, nello specifico a sostegno del progetto “Song-Taaba” nel villaggio di Kanougou, si impegnano in attività di sensibilizzazione e raccolta fondi.

Il principio che muove il gruppo “Amici del Burkina” è di mettere a disposizione degli altri i propri talenti, sia nelle attività che vengono svolte qua in Italia, sia in quelle svolte in Burkina; un aspetto molto importante del gruppo è, infatti, dare la possibilità a chiunque lo voglia, di vivere un’esperienza direttamente in Burkina Faso sottoforma di campi di lavoro, durante il periodo estivo.

Vengono proposte varie attività per la sensibilizzazione e l’autofinanziamento : vendita di fiori, dolci, od oggetti di piccolo artigianato, serate a tema, concerti, laboratori musicali, cene…e tanto altro.

Molto vario è il campo d’azione che si racchiude, comunque, in due particolari priorità :
mettere a conoscenza e rendere consapevoli sulle reali condizioni di vita in Burkina, attraverso mostre fotografiche, video, giornate di animazione, giochi…;
supportare la raccolta fondi a sostegno dei vari progetti portati avanti dal centro.

Come detto, il campo d’azione del progetto “Soong – Taaba” è molto ampio.
Gli sforzi maggiori vengono comunque focalizzati sulla formazione e lo sviluppo. Da una parte, quindi, c’è un forte sostegno alle scuole statali (materna ed elementare) del villaggio di Kanougou; dall’altra, proprio per il miglioramento delle condizioni di vita nel villaggio, è stata accettata la richiesta di aiuto per la costruzione di un mulino, di un forno per il pane, di pozzi per l’irrigazione e di alcuni piccoli negozi al mercato.

Grazie all’entusiasmo e alle energie dei giovani che compongono il gruppo “Amici del Burkina” continuano, durante tutto l’anno, numerose attività per aiutare l’evoluzione del “SongTaaba”; sono coinvolti vari volontari, ed in particolare il gruppo “con le mani per amore” che realizza manufatti in uncinetto e ferri (cappellini, sciarpe, guanti, tovaglie…) venduti in varie occasioni; in particolare alcuni giovani, ispirati dall’esperienza dell’ agosto scorso, hanno creato un gruppo musicale caratteristico, dove dominano le percussioni, che organizza serate a tema prevalentemente a sostegno del progetto “Song-Taaba”. Si fanno chiamare – GROOVA GROOVA – e organizzano tour per gli oratori del Valdarno sensibilizzando e trasmettendo energia positiva e coinvolgente, in puro stile burkinabè!

Il gruppo fa riferimento all’ Oratorio del Giglio a Montevarchi e al Centro Missionario Bakonghe in quanto Onlus.

Per il Gruppo
Paolo Turini