Il riso è l’alimento più consumato in tutto il mondo, soprattutto tra i più poveri, e viene coltivato in quasi tutti i Paesi del mondo. 14 anni fa FOCSIV – Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario – lo ha reso protagonista della Campagna Abbiamo RISO per una cosa seria, a sostegno dell’agricoltura familiare in Italia e nel mondo: un modello che coniuga diritto al cibo e dignità dell’uomo, per un’ecologia integrale.

Con i 106.000 chili di riso “Roma”, che verranno distribuiti il 14 e 15 maggio nelle piazze e nei mercati di Campagna Amica, diamo un contributo significativo e un grande messaggio: sosteniamo le aziende agricole italiane a dimensione familiare dando valore al loro prodotto che altrimenti sarebbe stato venduto sottocosto; inoltre sosteniamo 38 interventi differenziati per dare risposte a specifiche esigenze nelle comunità locali nelle aree più povere del mondo, realizzati dagli organismi federati alla FOCSIV.

L’agricoltura familiare libera i contadini ed i consumatori dalla schiavitù imposta dalle multinazionali dell’agroalimentare e dalla fame di milioni di uomini e donne; salvaguardando le biodiversità, le colture e le culture dei diversi popoli e paesi, nel pieno rispetto e custodia del Creato.

Il Centro Missionario Diocesano sostiene la Campagna Abbiamo RISO per una cosa.

Dal 9 al 18 maggio sarà, infatti, possibile contribuire con un sms (45594) a un grande progetto:

38 interventi di agricoltura familiare nelle aree più povere del mondo a sostegno
di 114.248 famiglie di contadini.

• il Villaggio solidale, realizzato in Puglia insieme a Coldiretti, per dare ospitalità agli immigrati sottraendoli allo sfruttamento del caporalato, garantendo loro un regolare contratto di lavoro per la raccolta stagionale del pomodoro nelle imprese agricole Coldiretti.

spot campagna

per saperne di più clicca qui